Mapuche-hommes de la terre
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |
Documentazione: Benetton vs Mapuche.

5 giugno 2008
Argentina – Benetton non può sgomberare i Mapuche
Due sentenze favorevoli hanno accolto le richieste della comunità mapuche di Santa Rosa – Leleke. La giustizia della provincia del Chubut ha considerato nullo il ricorso cautelare avanzato dagli avvocati di Benetton ed inoltre ha riconosciuto la comunità come parte nella contesa giudiziaria. Ciò nonostante lo stesso magistrato, Omar Magallanes, ha sentenziato che i mapuche non possono realizzare edificazioni o altre pratiche economiche nel territorio recuperato il 14 febbraio 2007
Santa Rosa de Leleke

—————-
Comunicato della Comunità Mapuche Santa Rosa- Leleke

Dal nostro territorio ancestrale mapuche
5 giugno 2008

Nonostante l’esser stati ignorati per tante volte come comunità, lo scorso 30 maggio il giudice Omar Magallanes ha sentenziato la nullità della richiesta di sgombero cautelare sollecitata dalla Compañía de tierras del sud argentino S. A, controllata dall’Impero Benetton contro la comunità Mapuche Santa Rosa- Leleke, in quanto egli, parole testuali, non ha notato "alterazioni e/o modifiche nel lotto in questione".

Tale situazione è stata verificata dal giudice Magallanes che ha avuto la valenza di venire a visitare la comunità e verificare le menzogne e le dicerie sui presunti danni irreparabili denunciati dall’avvocato di Benetton, Martín Iturburu Moneff. Quest’ultimo non s’è preso neanche il fastidio di venire a verificare ciò che denunciava. Provavano vergogna per le menzogne e gli inganni?

La giustizia e l’avvocato di Benetton insistono nell’accusare degli "individui" per usurpazione di territorio senza riconoscerci come comunità, costituita dal primo giorno in cui abbiamo deciso di tornare al nostro territorio nel 2002 e poi nel 2007. I nostri antenati e noi stessi non abbiamo bisogno di un pezzo di carta che ci accrediti come comunità.

Paradossalmente lo stato ci riconosce e ci concede la personalità giuridica, ma allo stesso tempo ci perseguita.

“Come comunità ci sentiamo rafforzati verso il cammino di lotta per il recupero che percorriamo assieme ad altre comunità in difesa dei nostri territori ancestrali".

Invitiamo i pu peñi (fratelli), le pu lamgien (sorelle), i compagni e le compagne non mapuche a continuare ad accompagnarci in questa resistenza con la vostra presenza e la vostra solidarietà.

Per Territorio, Giustizia e Libertà

MARICHI WEU! MARICHI WEU!
10 volte vinceremo!

Comunidad Mapuche Santa Rosa- Leleke

“Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte.”